L'evento sportivo dell'anno è alle porte e i campioni azzurri, selezionati dal responsabile del settore giovanile Stefano Dalmasso, sono pronti a conquistare il podio nei Mondiali Juniores di Sci Alpino 2012 che si svolgeranno dal 29 febbraio al 9 marzo nel comprensorio sciistico di Roccaraso - Rivisondoli.

Il comprensorio include tre stazioni sciistiche: Aremogna, Pratello e Pizzalto per un totale di 58 piste e quasi 147 chilometri distribuiti su 38 impianti di risalita, a cui vanno aggiunti 60 chilometri di piste per lo sci nordico. Una località che nel 2010 ha festeggiato i 100 anni di attività, poiché risale al 1910 la prima gara internazionale disputatasi tra queste montagne a Roccaraso, e che è immersa in un territorio incantevole: con ben due parchi nazionali, il Parco Nazionale d'Abruzzo e Molise e il Parco Nazionale della Majella, folti boschi e foreste, sorgenti e corsi d'acqua purissima e cime che raggiungono anche i duemila metri d'altezza.

Ad oltre un secolo di distanza, dunque, l'Abruzzo continua a scrivere la storia dello sci ospitando i Mondiali Juniores 2012: 1500 ragazzi, di età compresa tra i 15 e i 20 anni e provenienti da circa 60 nazioni diverse, tra cui i 16 talenti italiani, gareggeranno per aggiudicarsi i titoli mondiali nelle diverse specialità dello sci alpino e conquistare il diritto a partecipare alle finali di Coppa del Mondo di quest'anno.

Le gare per le discipline veloci si svolgeranno sulla "Direttissima". La pista per la discesa e il superG avrà la partenza situata frontalmente rispetto all'uscita della telecabina a sei posti "Monte Pratello", impianto unico utilizzato per il trasporto degli atleti e del personale tecnico. Per la gara di discesa la lunghezza totale della pista sarà di 1765 metri con un dislivello di 600 metri e pendenza media del 35%, mentre nella gara di superG la lunghezza sarà di 1435 metri con dislivello di 460 metri.

Lo slalom gigante si disputerà sulla pista "Lupo" in località Aremogna. La partenza del gigante sarà a 1950 metri, con un dislivello di 380 metri, la lunghezza pista di 1250 metri e una pendenza media del 30%.
Lo slalom, invece, si svolgerà sulla "Gran Pista" di Pizzalto, poco distante dall'Aremogna, con un dislivello di 200 metri e la lunghezza pista di 650 metri.

Questo è il primo anno in cui un mondiale di sci alpino si disputa sull'Appennino nel punto più a sud delle Alpi, in una località conosciuta come "la Cortina del Sud" e il comprensorio di Roccaraso - Rivisondoli è inoltre facilmente accessibile con ogni mezzo di trasporto; grazie agli efficienti collegamenti stradali, da nord a sud della Penisola, è semplice raggiungere con l'automobile o con l'autobus di linea le piste di Roccaraso e assistere alle gare. Il vicino aeroporto di Pescara insieme alla rete ferroviaria offrono valide alternative e rapidi collegamenti con tutto il territorio interessato dall'evento sportivo.

Per maggiori informazioni su "come arrivare" è sufficiente consultare le indicazioni presenti nel sito ufficiale dei Mondiali, all'indirizzo roccaraso2012.org.