Complice l'altezza del comprensorio, dai 1.500 mt. di Valtornenche paese sino agli oltre 3.883 mt. del Piccolo Cervino (in territorio Svizzero), ma la stagione dello sci nella conca del Breuil non sta risentendo di questo anticipo di primavera che condiziona in molti casi la qualità della neve. Qui, ai piedi del più "Nobile Scoglio", le temperatura miti rendono ancora più appetibile il soggiorno grazie ad una quantità di neve (dai cm. 35 di Valtournenche paese sino ai 250 cm. dei 3.500 mt. del ghiaccio di Plateau Rosà) che consente di sciare su tutti i 350 chilometri di piste del domaine-skiable. Quantità ma anche qualità, con un manto nevoso compatto, dovuto appunto alle altezze medie su cui si sviluppa l'intero comprensorio, con aperti i collegamenti tra Italia (Cervinia e Valtournenche) e Svizzera (Zermatt).

La stagione del Grande Sci chiuderà a Cervinia domenica 6 maggio con una successiva riapertura degli impianti per Plateau Rosà in occasione della tappa del Giro d'Italia "Cherasco-Cervinia" del 19 maggio. Intanto si aspetta la Pasqua con la certezza che la neve qui non manca.