Terza edizione della "Reine Blanche", l'ormai classico appuntamento sulle nevi del comprensorio di Valtournenche e che di fatto "chiude" la lunga stagione dello sci agonistico di questa località, porta d'ingresso al grande domaine skiable del Cervino. Sono soprattutto i numeri a decretare il successo di questa gara, cominciando dal dislivello: si parte dal Colle Inferiore delle Cime Bianche a circa 2.800 mt. per arrivare sino ai 1.500 mt. di Valtournenche paese (partenza telecabina) disegnando un percorso di ben 10 chilometri che mette a dura prova le gambe dei concorrenti.

Ma il successo della "Reine Blanche", sin dalla sua prima edizione, non è soltanto legato alla lunghezza e al fascino del percorso, all'elevato numero di iscritti (sempre oltre i 300), ma alla sua innovativa formula di "gruppo" che abbina su un unico tracciato di gara squadre agoniste di tre "atleti" e "team famiglia" (per un massimo di dieci, con ammessi anche i bambini) dove l'importante è... "tagliare il traguardo, tutti insieme appassionatamente".
Sono ancora parte le iscrizioni (info www.cervinia.it) e il costo è di 50 Euro a terzetto, per ogni aggiunto alla squadra 10 Euro. Nel prezzo è compreso anche il pranzo presso il capannone-ristoro, in zona arrivo. Lo ski pass, il giorno della gara è venduto a tutti, atleti e semplici spettatori, a soli 20 Euro, super scontato!

La sera la festa della "Reine Blanche" prosegue con una serata nel cinema teatro di Cervinia tutta all'insegna dello sport del ciclismo, con ospiti d'onore i campioni delle due ruote, ex corridori professionisti, dal pluricampione del mondo Gianni Bugno a Ivan Gotti, che proprio nel 1997 ha vinto la tappa del Giro d'Italia di Cervinia. Con loro altri grandi, come Marco Della Vedova, Germano e Florido Barale, insieme al "veterano" Aldo Kazianka, anche lui vincitore di tappa del Giro d'Italia a Cervinia (edizione 1960). Ingresso gratuito (ore 21.00).

Questa iniziativa s'inserisce in un programma di promozione del Comune di Valtournenche in collaborazione con le società impianti di Breuil-Cervinia e Valtournenche, oltre al Consorzio per lo Sviluppo Turistico del Comprensorio del Cervino, per celebrare il ritorno del Giro d'Italia (fortissimamente voluto dalla Regione Valle d'Aosta) ai piedi del Cervino con la tappa Cherasco-Cervinia del 19 maggio. Un'occasione per far conoscere ai turisti non solo le bellissime piste da sci del comprensorio ma anche i numerosi percorsi ciclabili su strada e in mountain bike.