A Bolzano l'Hotel Laurin ha deciso di riprendere le antiche ricette e di utilizzare i 'sapori di una volta' per rilanciare 'nuovi sapori'. Lo chef ha deciso di utilizzare la cucina Siciliana in contrasto con quella del Trentino per deliziare i loro clienti, e il tutto in tema equo-solidale.

È infatti questo l'obiettivo di Manuel Astuto, chef del Parkhotel Laurin, unire le regioni di provenienza dei suoi genitori per far emergere una combinazione di due culture diverse. Ma niente globalizzazione: ogni mese il menù si rinnova in armonia con il ritmo delle stagioni. Scampo di Mazara del Vallo in manto croccante su insalatina al finocchio e filetti d'arancia da coltivazione biologica, millefoglie d'astice tiepido e frutti esotici all'aceto balsamico bianco e coulis di melagrana. Bianco Nero di ravioli con mantecato di baccalà, e poi ancora moussline di carciofi e filetto di coniglio selvativo dell'Alto Adige. Piatti prelibati accompagnati da una carta di vini di 500 etichette proposte dal maitre Guido Demartis.

Ai sapori si aggiunge l'atmosfera incantata dell'inverno con le sale raffinate del ristorante, la bellezza delle volte e stucchi, specchi e mobili in Jugendstil, lumi in ferro battuto e un design sobrio unito all'arte contemporanea. Un vero 'rifugio' dove riflettere sulle ore passate sulle piste.  E di piste non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Il Corno del Renon, è la vetta più panoramica delle Alpi e ideale per le famiglie. 15 km di piste per discese di facili e media difficoltà. Una cabinovia moderna e due sciovie. E sempre nei dintorni fate una pausa e visitate il cuore dei musei di Reinhold Messner tra le antiche mura di Castel Firmiano, accessibile da una struttura moderna in vetro e acciaio. Il percorso espositivo si snoda tra le torri, le sale e i cortili e offre al visitatore una visione d'insieme dell'universo montagna.

E se per qualsiasi motivo, pensate ad una pausa intima proprio nei giorni a seguire con l'arrivo della nuova stagione primaverile, il Parkhotel Laurin dal 10 aprile (e di solito aperto fino a novembre) apre ai suoi clienti la Laurin Suite Paradeis, la nuova camera nella tenuta Lageder, tra i vigneti a solo mezz'ora di auto da Bolzano nel pittoresco paesino di Magré, immersa tra fiori e alberi nel giardino del Paradeis.  Una suite d'albergo a tutti gli effetti, con i comfort e il lusso che si addice ad una suite ma che va al di là del tempo e dello spazio. Talmente insolita che da quest'anno è entrata a far parte degli "Unusual Hotels of the World". Un'esperienza unica. Notte e colazione da sogno a 306 euro a notte per DUE persone. A volte val la pena non uscire!

Per sciare sul Corno del Renon, visitate il sito.