Se assomigliate alla maggior parte degli sciatori, prima della partenza controllate la lista di ciò che non potete proprio dimenticare: sci, scarponi, bastoncini, giacca a vento e skipass. Avete mai pensato, però, alle decine di accessori che possono fare la differenza tra una buona sciata e un'eccezionale giornata sugli sci? La maggior parte di questi oggetti è in vendita per pochi euro nei negozi e nelle catene di articoli sportivi.

Quando vi recate in località dove l'innevamento si misura in metri e non in centimetri, portate con voi un paio di nastri con velcro. Si tratta di lunghe strisce di tessuto colorato che si agganciano agli attacchi degli sci e vi aiutano a ritrovarli in caso di caduta, quando vengono seppelliti dalla neve fresca. Grazie a questo nastro - uno degli accessori più importanti - potete evitare di perdere per sempre lo sci. Beh, in alternativa potete sempre aspettare l'estate e sperare che gli addetti alle piste ve lo rispediscano a casa.

Un altro piccolo accessorio - utilissimo in caso di neve pesante e appiccicosa - è un raschietto in plastica: si usa per togliere la neve dagli scarponi dei bambini o dal parabrezza dell'auto, e sta comodamente nella taschina interna della giacca a vento. Non pensate neppure di sostituirlo con una carta tipo di credito o bancomat: il freddo intenso rende la plastica fragile, quindi potreste romperla facilmente. Certo, meglio che lasciarla in mano a quello spendaccione del vostro compagno/a...

Uno dei problemi più fastidiosi quando le temperature iniziano a scaldarsi, ad esempio in primavera, è l'appannamento della maschera da sci. Questo inconveniente è causato dall'incontro dell'aria calda (all'interno delle lenti della maschera) con quella fredda (all'esterno delle lenti). Esistono diversi accorgimenti per prevenire l'appannamento. Innanzitutto, evitate di tenere la maschera sulla fronte quando state camminando verso l'impianto di risalita. La testa, infatti, rilascia più calore di qualsiasi altra parte del corpo. Se convogliate quel calore verso l'interno della maschera, state certi che le lenti si appanneranno. Molto meglio invece sfilare la maschera dalla testa e riporla nella tasca della giacca, oppure farla scendere attorno al collo: qui l'aria è libera di circolare attorno alle lenti. Infine, potete acquistare uno spray antiappannante o un panno trattato con questa sostanza: vanno passati all'interno della maschera e aiutano a prevenire l'inconveniente. Si trovano nei negozi di articoli da sci e costano meno di 10 euro. Il panno può essere conservato nella custodia della maschera: sarà sempre pronto all'uso.

Chi è abituato a sciare in qualunque condizione meteo non dimentica mai - oltre alla maschera - gli occhiali da sole. In genere si tratta di occhiali molto costosi, quindi conviene tenerli in un astuccio rigido e riporli in una delle tasche della giacca sulle quali è meno probabile atterrare in caso di caduta. Molte giacche hanno tasche apposite per proteggere maschere e occhiali dallo schiacciamento.

Una volta sulla neve, lo skipass diventa preziosissimo, quindi assicuratevi che sia a portata di mano, facile da esibire ma allo stesso tempo al riparo da eventuali ladri. Fra i tanti accessori utili allo scopo, ci sono i porta skipass avvolgibili, che si agganciano agli abiti tramite un moschettone. Costano a partire da 3 euro. Se preferite tenere lo skipass più aderente al corpo, procuratevi un portafoglio o tasca proteggi-documenti da collo. Sono in vendita insieme agli accessori da viaggio e possono contenere comodamente anche denaro, carta di credito, chiave magnetica dell'albergo e tutto quello di cui non potete fare a meno sulle piste.

Le pattuglie che sorvegliano i campi da sci e gli istruttori spesso hanno con loro una pinza multiuso tipo quelle della Leatherman. Si tratta di attrezzi pieghevoli, che possono essere messi in tasca; un po' come i coltellini svizzeri, ma ancora più versatili. Disponibili in diversi modelli e a costi differenti, normalmente contengono un paio di pinze, diverse lame di coltello, spelacavi, cacciaviti, lime, seghetti, apribottiglie... insomma, tutto ciò (e molto altro) di cui potreste aver bisogno per una riparazione d'emergenza quando siete a chilometri di distanza dal primo ski shop.

Infine, non salite mai in quota senza le mappe delle piste. Non solo aiutano a non perdersi, ma possono anche servire per sistemazioni temporanee di sci, scarponi e attacchi. Quindi, quando preparate sci, scarponi e bastoncini, non dimenticate le "piccole cose". Possono trasformare una buona sciata in un'eccezionale giornata sugli sci.