Dal 30 ottobre sarà di nuovo possibile sciare a Cervinia (AO), una fra le prime località  ad aprire piste e impianti in Europa. La chiusura della stagione invernale è prevista per il primo maggio 2011.

Fra le buone novità  del comprensorio, una pista nera nella zona alta del Pancheron, proprio sotto la Parete Sud del Cervino. Meno gradito sarà  invece l'aumento del costo degli skipass, comunque in linea con la tendenza al lieve incremento che si registra quest'anno in Valle. A Cervinia il giornaliero sarà  venduto a 37 euro, il mezzo giornaliero a 30 euro; entrambi costeranno quindi un euro in più rispetto all'inverno 2009-2010. Rimane invariata la consuetudine di proporre test gratuiti ad inizio stagione, per provare le attrezzature più nuove.

Si potrà  inoltre visitare il rinnovato museo "Una montagna di lavoro", dedicato alla storia della costruzione degli impianti del Cervino, iniziata nel 1934. L'esposizione si trova nella torretta adiacente alla stazione a monte della funivia di Plateau Rosà , a 3500 metri di altitudine, ed è il museo più alto d'Europa.

Breuil-Cervinia (questo il nome ufficiale della località ) sorge alla testata della Valtournenche, a oltre 2000 metri di quota. E' una delle stazioni sciistiche più vecchie e rinomate al mondo. Insieme a Valtournenche (di cui è frazione) e a Zermatt (sul versante svizzero del Cervino), Breuil-Cervinia forma un unico comprensorio sciistico, che offre in totale 350 chilometri di piste principalmente rosse e nere, servite da una sessantina di modernissimi impianti di risalita.

Ulteriori informazioni sul sito.