Grazie all'offerta "Un Franco di divertimento" della Ferrovia Retica - Rhaetische Bahn svizzera, gli sciatori e gli snowboarder che acquistano uno skipass giornaliero possono viaggiare sui mitici trenini rossi pagando solo un Franco svizzero, pari a circa 65 centesimi di euro. Chi trascorre una settimana bianca in Engadina, ad esempio, può andare a sciare a Davos comodamente in giornata, risarmiando un lungo tragitto in auto e il costo del treno.

Le possibilità  sono diverse. La linea del Bernina permette di partire da Tirano, in Valtellina (SO), o da Poschiavo, nel Cantone Grigioni, e di salire al comprensorio sciistico di Diavolezza/Lagalb. Fino al 31 maggio l'andata e ritorno in seconda classe e lo skipass giornaliero costano 61 Franchi per gli adulti, 21 per i bambini da sei a 12 anni e 41 per i ragazzi dai 13 ai 17 anni. Proprio quest'anno la tratta ferroviaria del Bernina festeggia il centenario, inoltre dal 2008 è Patrimonio Mondiale UNESCO insieme alla linea dell'Albula.

Chi vuole andare a sciare sulle piste di Davos/Klosters o di Arosa, può partire dalle stazioni ferroviarie dell'Engadina (Scuol-Tarasp, St. Moritz, Pontresina) o della Valle Renana di Coira (Domat/Ems, Landquart e Coira). Il costo per l'andata e ritorno in seconda classe e lo skipass giornaliero parte da 48 Franchi per gli adulti e da 20 per i bambini (prezzi variabili a seconda del periodo e del comprensorio sciistico scelto).

Un'ulteriore offerta riguarda Scuol-Tarasp, famosa località  termale oltre che stazione sciistica. Da St. Moritz, oppure da Coira o da Davos, per Scuol-Tarasp, l'andata e ritorno in seconda classe e lo skipass giornaliero costano 46 o 54 Franchi per gli adulti, 24 o 28 per i bambini dai sei a i 16 anni e 40 o 44 per i ragazzi dai 16 ai 20 anni.

Ulteriori informazioni sul sito della Ferrovia Retica, presso le biglietterie, oppure telefonando al numero +41 (0)812884340 (attivo tutti i giorni dalle 7.00 alle 19.00).

Ulteriori informazioni